Definizioni

Per Robotica si intende la scienza e la tecnologia di sistemi dotati di sensori per percepire lo stato proprio e dell’ambiente circostante, di mezzi di elaborazione e comunicazione di questi dati, e di attuatori capaci di modificare questi stati, secondo una logica intelligente autonoma o parzialmente autonoma.

Per Macchine Intelligenti si intendono macchine dotate di capacità logiche e computazionali per l’interazione fisica con l’ambiente e le persone.

Per Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione (Information and Communication Technologies, ICT) si intende l’insieme dei metodi e delle tecniche utilizzate nella trasmissione, ricezione ed elaborazione di dati e informazioni.

Per Tecnologie dell’Interazione (Inter-Action Technologies, IAT) si intende l’insieme dei metodi e delle tecniche utilizzate nella percezione e nella modifica degli stati fisici delle macchine e degli ambienti a loro circostanti secondo una logica intelligente.

Le IAT e le ICT costituiscono le tecnologie fondamentali alla base dell’Industria 4.0, come definita nel Piano Nazionale Impresa 4.0 del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) (Leggi n.232-2016 e n. 145-2018).

Per soggetti collettivi portatori di interesse (o stakeholder) si intendono
a) le imprese
b) le università e gli enti di ricerca
c) le istituzioni e le associazioni
interessate all’avanzamento scientifico e tecnologico e all’applicazione nella società e nell’industria della Robotica e delle Macchine Intelligenti.

Esempi di soggetti collettivi del tipo a) sono aziende di dimensioni grandi, medie o piccole che producono robot e macchine intelligenti, ovvero che sono interessate all’innovazione dei loro prodotti o dei loro processi produttivi attraverso l’uso dell’IAT, o infine alla valorizzazione economica dei propri investimenti in queste tecnologie

Esempi di soggetti del tipo b) sono le Università, le Fondazioni, le Aziende Ospedaliere, gli Enti e gli Istituti, sia pubblici che privati, attraverso i loro Dipartimenti dedicati alla ricerca scientifica e tecnologica e alla formazione ad elevata qualificazione nelle IAT

Esempi di soggetti collettivi di tipo c) sono gli Enti e le Istituzioni pubbliche di livello nazionale, regionale, provinciale o comunale, le Associazioni, le Fondazioni, gli Enti del Terzo Settore, i Consorzi privati o misti pubblico-privati, attraverso le loro strutture che operano per favorire il trasferimento tecnologico e l’innovazione nelle IAT.

I Soggetti Individuali portatori di interesse sono le persone singole, anche facenti parte di soggetti collettivi interessati a I-RIM, che per motivi professionali o per interesse nelle motivazioni sociali dell’I-RIM decidono di afferire e contribuire.