Statistiche

Analizzando la distribuzione dei progetti pilota per regioni di provenienza geografica si nota che L’Europa è al primo posto, seguita da Nord America ed Asia. Nel quadro globale, evidenziamo il non secondario numero di iniziative in Italia.


E’ interessante notare la varietà di applicazioni dei robot. Primo tra tutti l’utilizzo di piattaforme robotiche dotate di intelligenza artificiale per la diagnostica su larga scala dei sintomi del COVID19.


La maggior parte dei progetti raccolti è sviluppata da aziende e start-up. Ad ogni progetto è stato assegnato un livello di technology readiness, 9 è il più alto ed identifica i robot attualmente sul mercato e direttamente utilizzabili. Il livello 8 è assegnato a quei sistemi che funzionalmente sono completi ed operativi, ma non sono ancora in produzione su larga scala. Ai livelli inferiori troviamo i vari stadi di prototipazione dei progetti attualmente in via di sviluppo.